01 ottobre 2019

Avviso Pubblico

Manifestazione d’interesse finalizzata all’acquisizione di profili professionali per l’affidamento dell’incarico esterno di energy manager per la redazione del piano d'azione per l'energia sostenibile ed il clima " PAESC"

A seguito dell'adesione del Comune di Castelbuono al "PATTO DEI SINDACI PER IL CLIMA E L’ENERGIA SOSTENIBILE", assunta con Delibera del Consiglio Comunale n° 54 del 11-12-2018 e della pubblicazione del D.D.G. n°908 del 26-10-2018 sulla G. U. R. S. n°53 del 14-12-2018 del “Programma di ripartizione di risorse ai comuni della Sicilia per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC)” e della pubblicazione del D.D.G. n°315 del 02-04-2019, con il quale è stato approvato l’elenco delle istanze ammissibili nell’ambito del “Programma di ripartizione di risorse ai comuni della Sicilia per la redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC)”, si rende necessario provvedere alla nomina dell’Energy Manager il quale dovrà redigere il PAESC, secondo gli obiettivi fissati dalla Regione Siciliana – Dipartimento Regionale dell’Energia, anche mediante l’aggiornamento del PAES già approvato da questo Comune con deliberazione del Consiglio Comunale n° 86 del 28-12-2009;

SI RENDE NOTO

che l’Amministrazione Comunale, vista la complessità delle azioni da intraprendere e l’assenza della competenza professionale di Energy Manager tra i dipendenti in forza al Comune, intende procedere a richiedere manifestazione d’interesse, al fine di individuare operatori economici interessati all’affidamento diretto, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a) del D. Lgs. n°50/2016 e ss. mm. e ii., per l’affidamento dell’incarico esterno di Energy Manager per la redazione del PAESC.

La manifestazione d’interesse potrà essere presentata da Esperti in Gestione dell’Energia oppure da auditor energetici con competenze certificate da Organismi Accreditati.

Con la presente manifestazione d’interesse si intende avviare un’indagine di natura conoscitiva al fine di individuare gli operatori economici presenti che si dichiarano disponibili all’affidamento dell’incarico di che trattasi, la cui procedura viene condotta nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza di cui all'art. 91, comma 2, del Codice degli appalti, mediante l'acquisizione dei previsti curricula.

Art. 1 - Oggetto del servizio

La manifestazione d’interesse ha il fine di acquisire, tra i soggetti in possesso dei requisiti di legge, dichiarazione di disponibilità e curriculum, al fine di selezionare, il soggetto economico al quale proporre il conferimento diretto, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a) del D. Lgs. n°50/2016, per lo svolgimento dei compiti di Energy Manager secondo i compiti e le attività riportate dal D.D.G. n°908 del 26-10-2018.

L'incarico è finalizzato allo svolgimento delle attività di cui sopra e dovrà essere espletato coerentemente alle linee guida "How to develop a Sustainable Energy Action Pian (SEAP) e Reporting Guidelines SEAP and Monitoring" elaborate dal JRC (Joint Research Center), organo tecnico della Commissione Europea.

Art. 2 - Descrizione del servizio

L'incarico di Energy Manager è finalizzato al rafforzamento delle competenze energetiche all’interno dell’Amministrazione comunale e dovrà svolgere le attività di seguito dettagliate oltre a comprendere una specifica attività formativa ed una sessione di verifica:

1) rafforzamento mediante formazione del personale tecnico in materia di efficienza energetica negli usi finali, di utilizzo delle energie rinnovabili, di strumenti di finanziamento degli interventi di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni climalteranti, di conduzione di gare per l’assegnazione dei servizi energia e gli acquisti verdi (green public procurement e criteri ambientali minimi);

2) redazione del PAESC del Comune di Castelbuono;

3) adempimenti ed attività in capo al beneficiario dei contributi di cui al Piano di ripartizione approvato con D.D.G. n°908 del 26-10-2018 e finanziato con D.D.G. n°315 del 02-04-2019.

Incontro con l'Amministrazione per l'inizio dell'attività

  • programmare e svolgere incontri con il Sindaco ed i funzionari responsabili per pianificare sia la raccolta sistemica dei dati, che la definizione degli incontri con le parti interessate;

  • organizzare il lavoro di raccolta dati presso la sede del Comune secondo i layout (tabelle, fogli excel...,) definiti nelle Linee Guida JRC per l'elaborazione dei PAESC.

Ricostruzione del bilancio energetico ed aggiornamento dell'Inventario Base delle Emissioni (BEI)

Elaborazione dei dati raccolti presso la sede comunale, altri enti o soggetti interessati, assumendo il 2011 quale anno di riferimento per l'Inventario.

Particolare attenzione dovrà essere rivolta alla:

  • raccolta dei dati di dettaglio sugli immobili di proprietà comunale;

  • raccolta dei dati relativi agli impianti esistenti ed alle opportunità di installazione di sistemi per la produzione di energia termica;

  • predisposizione della baseline dei consumi energetici e di emissioni di C02, secondo quanto previsto dalle Linee Guida JRC;

  • valutazione di Rischi e Vulnerabilità al cambiamento climatico, mediante sviluppo di un quadro completo dei rischi attuali e futuri del cambiamento climatico, identificando le opportunità che ne derivano e fornendo informazioni sulle modalità di valutazione della capacità di adattamento.

Predisposizione delle analisi di settore

  • predisposizione dei necessari approfondimenti di settore (edilizia e illuminazione pubblica, residenziale, terziario, trasporti pubblici e privati, industria) per fare emergere il contributo di ognuno al raggiungimento dell'obiettivo di riduzione dell'impatto del sistema energetico sull'ambiente;

  • produzione dell'Attestato di Prestazione Energetica, per tutti gli edifici pubblici, per i quali è dovuto ai sensi dell'art.6 della Legge 3 agosto 2013, n°90.

Ricostruzione degli scenari di evoluzione e variazione dei potenziali di intervento

  • ricostruzione e analisi dell'evoluzione tendenziale del sistema energetico, quantificazione di scenari alternativi di efficientamento del sistema energetico locale, derivante da azioni poste in essere o promosse dall'Amministrazione comunale.

Attivazione della consultazione

  • predisposizione di una campagna di consultazione da rivolgere ai decisori politici, alle diverse categorie socio-economiche, ai portatori di interesse ed ai beneficiari diffusi, come strumento idoneo all'attivazione delle diverse azioni di efficientamento energetico.

Predisposizione del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile ed il Clima: obiettivi, azioni e strumenti

  • identificazione degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas climalteranti e identificazione degli strumenti più idonei per la realizzazione degli interventi individuati sulla base di parametri tecnici ed economici;

  • Individuazione delle azioni con particolare attenzione al miglioramento dell’efficienza energetica sia nell’edilizia pubblica, residenziale e terziaria che nella pubblica illuminazione nonché l’integrazione della produzione di energia da fonti rinnovabili, nello sviluppo di forme e di mezzi di trasporto urbano sostenibile, nella realizzazione di infrastrutture energetiche locali quali le reti intelligenti (smart grids), incluse quelle per la ricarica e il rifornimento della mobilità verde;

  • Redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima, elaborato secondo Linee Guida JRC.

Supporto alla comunicazione

  • supporto alla realizzazione di una campagna di comunicazione e divulgazione delle attività rivolte a soggetti individuati dall'Amministrazione.

Implementazione di un programma di formazione

  • attuazione di incontri formativi specifici, al fine di rafforzare le competenze di funzionari e personale tecnico interno all'Amministrazione, sui temi inerenti le attività di progetto in ossequio alle direttive impartite con D.D.G. n°908 del 26-10-2018.

Predisposizione di un sistema di monitoraggio

  • predisposizione di un sistema di monitoraggio degli obiettivi e delle azioni, necessario per verificare i progressi ottenuti e valutare il livello di raggiungimento dei target definiti. L’attività di monitoraggio dovrà comprendere una contabilizzazione standard ed una sintetica, avente carattere divulgativo.

Alimentazione della banca dati predisposta dalla Regione Siciliana

  • provvedere all’inserimento delle informazioni prodotte, dei dati relativi all'IBE e al dettaglio sui consumi del bilancio energetico comunale sulla piattaforma web-based gestita dalla Regione Siciliana ed a provvedere agli aggiornamenti per almeno due anni dal termine del progetto;

  • provvedere ad inserire nella banca dati predisposta dalla Regione dei dati del PAESC nonché di monitoraggio sullo stato di avanzamento delle azioni ed al livello di raggiungimento degli obiettivi;

  • gestione dei rapporti con la regione relativamente all’inserimento dei dati di monitoraggio energetico e delle emissioni di CO2 a livello locale, con riferimento al conseguimento dei target di riduzione dei consumi di energia primaria assegnati alla Regione nell’ambito degli obiettivi regionale al 2030;

  • provvedere, all’aggiornamento dei suddetti dati, per almeno anni due dall’erogazione del contributo.

Caricamento del piano nel portale europeo, relazione di avanzamento ed aggiornamento obiettivi compiuti

  • provvedere al caricamento dei dati sul portale dell’UE del PAESC e presentare la relazione di avanzamento e gli aggiornamenti delle informazioni sui progressi compiuti sugli obiettivi inseriti nel piano.

Sensibilizzazione della cittadinanza

  • provvedere alla sensibilizzazione della cittadinanza mediante incontri, proiezione di video, azioni informative e di coinvolgimento, attività ed azioni che dovranno essere documentabili, nonché buone prassi comportamentali da tenere nell’uso delle risorse del pianeta e sul processo di attuazione degli obiettivi del PAESC.

L’incarico deve essere concluso in tutte le fasi e le attività sopra descritte entro tre anni dalla data di sottoscrizione del contratto, mentre la redazione del piano, al fine della sua approvazione in Consiglio Comunale, entro un anno (dalla sottoscrizione del contratto).

L’incarico deve essere sviluppato con la seguente articolazione:

- redazione del piano entro anni uno dalla sottoscrizione del contratto, al fine di consentire l’approvazione da parte del Consiglio Comunale e comunque con l’anticipo di mesi due, rispetto alla scadenza dei due anni dalla data di adesione al PAESC che è avvenuta il 21-12-2018;

- pianificazione e realizzazione delle fasi ed attività, precedentemente descritte e previste al D.D.G. n°908 del 26-10-2018, da effettuarsi entro tre anni dalla data di sottoscrizione del contratto.

Art. 3 - Sede e modalità di esecuzione della prestazione

Per l'espletamento dell'incarico è richiesta la conoscenza delle "Linee Guida JRC per la redazione dei PAESC”. L'incaricato deve garantire la presenza costante presso gli uffici sede del Comune di Castelbuono, per l'ottimale espletamento delle attività, in particolare per la raccolta e la elaborazione dei dati, la redazione del PAESC, le informazioni, il coinvolgimento della cittadinanza e dei portatori di interesse locale e la gestione generale dell’incarico.

L'incaricato dovrà essere in possesso della certificazione E.G.E. (Esperto in Gestione Energia) ai sensi della norma UNI CEI 11339:2009 oppure esperto auditor energetico, che dovrà essere attestato da Organismi Accreditati. Inoltre, dovrà dimostrare buona attitudine alle relazioni con gli stakeholder, per svolgere l’attività di reporting e di guida, dovrà intervenire operativamente nella fase di raccolta ed elaborazione dati ed in quella di promozione ed analisi del consenso su uno o più interventi.

Tutti gli esiti delle fasi di lavoro saranno soggette ad attività di verifica e confronto con l'Amministrazione Comunale ed il Responsabile Unico del Procedimento.

Art. 4 - Compenso e durata dell'incarico

Per le attività ed i servizi di cui sopra è previsto un importo complessivo di € 16.000,00 (IVA ed oneri compresi), da svolgersi in uno spazio temporale complessivo di almeno anni tre e comunque fino a conclusione di tutti gli adempimenti previsti dal D.D.G. n°908 del 26-10-2018. La redazione del PAESC terminerà con la consegna al Comune di Castelbuono del piano definitivo, per l'approvazione in Consiglio Comunale e la successiva trasmissione allo JRC. La consulenza oggetto del presente avviso include anche l'aggiornamento per almeno due anni, del monitoraggio delle azioni e del raggiungimento degli obiettivi oltre all'elaborazione del primo report biennale sull'attuazione del PAES.

Art. 5 - Cronoprogramma delle attività

Le attività oggetto della presente manifestazione d’interesse devono essere svolte nel rispetto della tempistica e delle attività di cui all’art. 2, al fine di adempiere alle prescrizioni del Programma di ripartizione delle risorse ai Comuni della Sicilia – emanato dall'Assessorato Regionale dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità - e nello specifico, l'approvazione del PAESC e la successiva trasmissione dello stesso al Centro Europeo di Ricerca JRC, dovrà essere conclusa con un margine di anticipo di due mesi rispetto al termine dei 24 mesi dalla delibera di adesione al PAESC, che nel caso in specie risulta essere 21-12-2018.

Art. 6 - Requisiti per l'ammissione

Ai sensi dell'art. 90, comma 1, del D. Lgs. n°163/2006, possono partecipare alla presente manifestazione d’interesse, liberi professionisti: in forma singola, associata, società di professionisti, società di ingegneria, prestatori di servizi di ingegneria ed architettura stabiliti in altri Stati membri, consorzi stabili di società di professionisti e di società di ingegneria, raggruppamenti temporanei costituiti dai soggetti prima elencati, purché iscritti ad ordine professionale ed in possesso della Certificazione UNI CEI 11339:2009 con la qualifica EGE (Esperto Gestione Energia) oppure esperto auditor energetico, attestato da Organismi Accreditati.

Gli stessi devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

Requisiti generali

1. Cittadinanza italiana o cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione Europea (in tal caso il candidato dovrà avere un'adeguata conoscenza della lingua italiana);

2. Godimento dei diritti civili e politici;

3. Assenza di condanne penali passate in giudicato anche se beneficiate della non menzione, di procedimenti penali in corso oppure procedimenti amministrativi per l'applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione.

Requisiti minimi-specifici

  1. Iscrizione ad ordine professionale di appartenenza, in relazione al titolo di studio posseduto;

  2. Possesso della certificazione UNI CEI 11339:2009 (Esperto Gestione Energia) o auditor energetici e Abilitazione energetica degli edifici di cui all'art. 2 del D.P.R. 16 aprile 2013, n°75;

6. Esperienza quinquennale specifica maturata nella redazione di PAES e/o in uno dei seguenti ambiti: pianificazione energetica, redazione di studi di fattibilità di investimenti in campo energetico (produzione e risparmio), progettazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e di cogenerazione, diagnosi energetica e progettazione di interventi di miglioramento dell'efficienza energetica, certificazione ambientale (EMAS, Ecolabel, ISO 14001);

7. Possesso della necessaria capacità economica e finanziaria ad assumere e svolgere l’incarico, avvalendosi della facoltà di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n°445/2000.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di presentazione della richiesta di partecipazione e devono essere mantenuti fino all’espletamento dell’incarico.

I requisiti di cui sopra sono obbligatori per la partecipazione alla presente manifestazione d’interesse e la mancanza di uno di essi comporterà l’automatica esclusione dalla partecipazione.

Ai fini della partecipazione, il candidato dovrà comprovare il possesso dei requisiti allegando i relativi documenti e certificati, oppure (limitatamente ai punti 1. 2. e 3.) avvalersi della facoltà di produrre l’apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o di atto notorietà, di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n°445/2000.

Art. 7 – Contenuti e modalità presentazione istanza

Documentazione da produrre:

• Domanda di partecipazione redatta in carta libera, secondo “ l'allegato A” alla presente manifestazione d’interesse, regolarmente sottoscritta dall’interessato;

• Dichiarazione sostitutiva di certificazione, secondo “ l'allegato B” alla presente manifestazione d’interesse;

• Fotocopia del documento d’identità del professionista o del legale rappresentante della società/consorzio o del delegato del raggruppamento;

• Curriculum del professionista, del legale rappresentante della società o del consorzio, del delegato del raggruppamento oltre ai curricula dei professionisti e dei referenti del progetto, nei quali si attesta la capacità tecnica a svolgere la specifica attività di Energy Manager nonché le attività ed i servizi prestati nello specifico argomento oggetto dell’incarico;

• Eventuale dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con la quale i componenti del raggruppamento assegnano il mandato di rappresentanza ad un delegato.

La documentazione di cui sopra, se trasmessa con posta ordinaria, deve essere inserite in busta chiusa e controfirmata sui lembi e dovrà riportante la dicitura “Manifestazione di volontà in merito al conferimento d’incarico esterno di Energy Manager”, mentre se trasmessa a mezzo pec, all’indirizzo: comune.castelbuono@pec.it, dovrà essere firmata digitalmente anche nella richiesta di partecipazione, pena la non ammissibilità della candidatura.

La busta, a pena esclusione dalla procedura, deve essere consegnata o in alternativa trasmessa a mezzo pec alla sede del Comune di Castelbuono, sita in Castelbuono, entro le ore 12:00 del giorno quindici del mese di ottobre del c.a..

Si precisa che per la trasmissione del plico contenente l’offerta, farà fede la data di ricezione presso l'Ufficio Protocollo di questo Comune oppure la data e l’orario di ricezione sulla casella di posta elettronica certificata.

Il Comune di Castelbuono si riserva la facoltà insindacabile, qualora lo ritenesse opportuno, di non procedere all’affidamento dell’incarico.

Per eventuali informazioni è possibile contattare il responsabile del settore Ing. Santi Sottile telef. 0921-671013 int.241 – mail: s.sottile@comune.castelbuono.pa.it.

 

Art. 8 -Tutela dei dati personali

I dati personali che si dovessero rendere necessari fornire, saranno trattati mediante strumenti informatici, telematici e manuali, esclusivamente per le finalità del presente avviso, per gli scopi istituzionali, nel rispetto dei principi di correttezza, liceità, trasparenza e correttezza, nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza, in conformità alle disposizioni del Regolamento Europeo n°679/2016 in materia di protezione dei dati personali delle persone fisiche (GDPR).

I dati saranno trattati secondo quanto previsto dal GDPR e diffusi (limitatamente ai dati anagrafici del richiedente, agli esiti delle fasi di ammissibilità e valutazione) in forma di pubblicazione secondo le norme che regolano la pubblicità degli atti amministrativi dei comuni e sul sito istituzionale dell’Ente, relativamente agli esiti finali delle procedure amministrative e in ossequio alle norme applicabili in materia di trasparenza;

Ai sensi del D. Lgs. n°196/2003 e ss. mm. ii, si precisa che il trattamento dei dati potrà essere utilizzato per la fase di controllo sulle autocertificazioni e comunicati agli enti preposti per la verifica delle dichiarazioni rese, per consentire l'accertamento dell'idoneità del concorrente a partecipare alla procedura di affidamento dell’incarico di che trattasi ed a ogni soggetto che abbia interesse ai sensi della L. n°241/90 e ss. mm. e ii..

Il Responsabile del III Settore
F.to   Ing. Santi Sottile

Allegati:

A - Domanda di partecipazione
B - Dichiarazione sostitutiva di certificazioni

torna all'inizio del contenuto