19 settembre 2018

Avviso pubblico

Per acquisizione di proposte di manifestazione di interesse finalizzato alla partecipazione al bando pubblico regionale per l'accesso ai contributi per i “programmi integrati per il recupero e la riqualificazione delle città”

L'Amministrazione Comunale di Castelbuono

PREMESSO

Che è stato pubblicato in data 25/05/2018 sulla G.U.R.S. n. 23, nonché sul sito dell'Assessorato Regionale delle infrastrutture e della mobilità il Bando Pubblico Regionale per l'accesso ai contributi per i “Programmi integrati per il recupero e la riqualificazione delle città” approvato con D.D.G. n. 0999/S7 – Assessorato delle infrastrutture e delle mobilità – Dipartimento delle infrastrutture e delle mobilità dei trasporti., che intende avviare un percorso di concertazione per la sottoscrizione di un programma integrato finalizzato alla realizzazione di nuovi alloggi a canone sostenibile e ad interventi di riqualificazione urbana per la partecipazione al predetto Bando regionale;

AVVISA CHE

Considerato che il bando pubblico emanato dall'Assessorato Regionale delle infrastrutture e della mobilità prevede la partecipazione obbligatoria dei privati alla realizzazione del programma, l'Amministrazione Comunale promuove la presentazione da parte di soggetti privati interessati (imprese, cooperative, consorzi e fondazioni), di programmi integrati per la riqualificazione urbanistica, edilizia ed ambientale dell'area del centro storico così come definito, ed individuata nella tavola PU.1.00 ter di P.R.G.;

OBIETTIVI

Obiettivo del processo di concertazione è quello di consentire al comune di Castelbuono di far fronte al fabbisogno abitativo, con particolare riferimento alle fasce più deboli e consentire inoltre una più razionale utilizzazione e riorganizzazione di porzioni del territorio urbanizzato mediante il potenziamento di opere di urbanizzazione primaria e secondaria con il massimo contenimento della spesa pubblica, ispirandosi anche a criteri di compensazione;

CRITERI DI AMMISSIBILITA'

Il Programma Integrato dovrà riguardare tutte le aree pubbliche e private e le unità abitative private con destinazione urbanistica residenziale e/o servizi, come sopra individuate. Gli interessati che vorranno prendere visione e richiedere, a proprie spese, il rilascio della documentazione urbanistica, che riterranno utile per le finalità del presente avviso, potranno rivolgersi all'Ufficio Tecnico Comunale nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e il mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 18,00;

CARATTERISTICHE DEI POGRAMMI INTEGRATI

si fa espresso rinvio a quanto previsto dall'art.4 del Bando pubblico Regionale di cui in premessa.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

Il programma integrato di intervento dovrà contenere:

a) proposta di programma integrato contenente una relazione descrittiva degli elementi costitutivi, delle finalità e delle modalità di attuazione, con particolare riferimento agli aspetti urbanistici (possesso di titolo abilitativo, conformità allo strumento vigente ed eventuale iter per l'avvio delle realizzazioni), ambientali ed edilizi;

b) schema planivolumetrico degli interventi proposti, con a corredo tutti gli elaborati necessari a comprendere il carattere dell'intervento;

c) elaborato (in forma grafica e/o descrittiva) da cui si evinca la capacità di contribuire alla riduzione del disagio sociale e alla rigenerazione fisica, sociale ed economica dell'area di interventi;

d) piano economico finanziario, con la quantificazione complessiva dei costi e la ripartizione degli stessi in funzione della fonte di finanziamento, in modo che si evinca la sostenibilità dell'intervento, con allegato il Q.T.E. Previsto per gli alloggi di edilizia sociale al fine di verificare i limiti massimi di costo di cui al DDG 2982 del 9 dicembre 2015 del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti, pubblicato nella GURS del 31/12/2015, recante “Nuovi limiti massimi di costo per gli interventi di edilizia sociale”;

e) una relazione da cui si evinca il reale fabbisogno abitativo, con elementi e dati utili per individuare i fattori che contribuiscono alla creazione del fabbisogno;

f) designazione del responsabile del procedimento;

g) designazione del responsabile del programma (che può coincidere con il Rup) che assuma e coordini le opportune iniziative per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e costituisca riferimento, nelle diverse fasi del procedimento;

h) deliberazione di giunta comunale di approvazione della proposta di programma, con l'assunzione a carico del comune della quota di cofinanziamento;

i) elaborato contenente la descrizione degli elementi utili all'attribuzione del punteggio determinato per ciascuno dei criteri di valutazione di cui al comma 3 dell'art.7 del Bando Pubblico Regionale di cui in premessa;

j) dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà reso ai sensi di legge, con la quale gli amministratori delle imprese, cooperative o consorzi o il rappresentante legale di fondazioni si impegnano a mantenere in affitto gli alloggi per il numero corrispondente alla tipologia di contribuzione riportata ai punti successivi;

k) titolo idoneo, a dimostrazione della piena e totale disponibilità dell'immobile o degli immobili oggetto del progetto;

l) bozza di convenzione costituente impegnativa di Programma contenente:

  • il programma dettagliato, i tempi di attuazione (crono programma) e le garanzie fornite per il suo totale rispetto;

  • la disciplina che regola i rapporti tra soggetti promotori e/o attuatori del programma ed il Comune e tra i soggetti attuatori stessi;

  • modalità di costituzione delle garanzie di carattere finanziario a carico dei soggetti attuatori;

CRITERI DI VALUTAZIONE

I proponenti dovranno fare espresso riferimento agli indicatori individuati al comma 3 dell'art.7 del Bando Pubblico Regionale di cui in premessa;

ITER AMMINISTRATIVO

Le procedure di istruttoria e l'iter di presentazione, valutazione ed eventuale approvazione della proposta prevede:

I^ fase :

a) Presentazione della proposta di programma integrato da parte del soggetto privato, quale manifestazione di interesse;

b) Valutazione dell'ammissibilità delle proposte pervenute, effettuata da apposita commissione tecnica comunale, in quanto compatibili con le prescrizioni e le linee guide del presente Avviso.

II^ fase:

a) Sottoscrizione di una impegnativa unilaterale da parte del proponente della proposta dichiarata ammissibile per l'avvio delle procedure che porteranno alla definitiva approvazione del programma;

b) Presentazione a cura del Comune di Castelbuono della proposta giudicata ammissibile all'Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità.

MODALITA' E TERMINI DI PRESENTAZIONE

La proposta di programma integrato, completa della documentazione come sopra richiesta, dovrà essere accompagnata da specifica istanza avente come riferimento il presente avviso pubblico e dovrà essere consegnata in plico chiuso con lembi controfirmati contenente duplice copia della documentazione. All'esterno del plico dovrà essere riportata la dicitura “ Proposta di Manifestazione di interesse alla concertazione per Programma Integrato di Intervento – legge n. 179 del 17/02/1992”. Il plico dovrà essere consegnato al protocollo comunale entro e non oltre le ore 12,00 del 15° (quindicesimo) giorno a decorrere dalla pubblicazione del presente avviso all'albo pretorio, salvo proroghe concesse dall' Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità.

CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA

Il presente avviso non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell'art.1336 del Codice Civile, non è impegnativo per l'Amministrazione comunale e non è impegnativo per i Soggetti che dovessero aderire al Bando.

Nulla è dovuto dal Comune di Castelbuono, anche a titolo di rimborso spese, ai soggetti proponenti le cui proposte non dovessero risultare coerenti con l'iniziativa o per le quali non si dovesse dar corso alla procedura di approvazione o la stessa procedura di approvazione non dovesse concludersi in senso positivo.

Il recepimento delle proposte, quali manifestazioni di interesse in adesione all'iniziativa, non costituirà in ogni caso approvazione della proposta di intervento, la cui effettiva attualità è condizionata alla positiva conclusione dell'intera procedura nei limiti previsti dalla stessa.

Il recepimento delle proposte avverrà ad insindacabile ed inappellabile giudizio del Comune di Castelbuono.

Su tutto il procedimento di formazione, approvazione ed attuazione dell'iniziativa, sono fatte salve e impregiudicate le competenze e l'autonomia del Comune di Castelbuono.

Per quanto non espressamente richiamato nel presente avviso, si fa riferimento al contenuto del bando pubblico regionale più volte richiamato.

TUTELA DELLA PRIVACY

Le informazioni ed i dati forniti in sede di partecipazione alla presente procedura pubblica saranno trattati esclusivamente per il perseguimento dei fini istituzionali dell'Amministrazione comunale e saranno trattate nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di trattamento dei dati personali.

Castelbuono lì 19/09/2018

Il Responsabile del III Settore                                   Il Sindaco
       Ing. Santi Sottile                                             Sig. Mario Cicero

Cliccare qui per scaricare l'avviso (PDF, 543 KB)
torna all'inizio del contenuto